FOTO DA TARVISIO
Foto scelte a caso
Tutte le foto
Newsletter
Indirizzo email
Consulta gli archivi 
 

Obiettivi

Obiettivi prefissati e risultati attesi
 
L’obiettivo principale che si intende raggiungere è in generale una migliore collaborazione e integrazione tra i due gruppi linguistici e culturali (italiano e sloveno) sulla base di una maggiore cooperazione continua e duratura nel tempo tra le amministrazioni comunali basata su una solida esperienza e positiva collaborazione già attuati nei precedenti anni. Tramite queste attività si prevede di arrivare e consolidare le attività congiunte di superamento degli ostacoli derivanti dalle differenze linguistiche e dalla diversità dei sistemi amministrativi, giuridici e sociali, dell’istruzione, della cultura, della comunicazione e della protezione civile attraverso interventi di collaborazione e armonizzazione.

In completa armonia con lo spirito del presente bando il progetto intende promuovere, favorire, intensificare e consolidare il dialogo transfrontaliero tra le amministrazioni comunali partner e le altre realtà socio-culturali del territorio, coinvolgendo soprattutto le associazioni e strutture della minoranza slovena in Italia, per sviluppare le capacità delle Amministrazioni Locali di progettare ed elaborare strategie di sviluppo comune e intensificare lo scambio di esperienze e conoscenze per lo sviluppo di altri progetti comuni.

Nello specifico ci si propone di sostenere la realizzazione di servizi, attività, eventi e momenti di incontro che servano come strumento per una buona integrazione fra le due popolazioni e che portino di conseguenza ai seguenti risultati concreti:
- Instaurazione di un migliore dialogo e collaborazione tra le istituzioni operanti nell’ambito transfrontaliero;
- Scambio di esperienze e know-how;
- Instaurazione di un migliore dialogo e collaborazione tra le istituzioni operanti nel settore in area transfrontaliera;
- Incremento della conoscenza delle realtà delle minoranze etniche presenti sul territorio;
- Promozione della formazione e integrazione dei gruppi maggioritari e minoritari che vivono lungo l’area di confine;
- Aumento delle offerte di vari servizi previsti e di competenza delle amministrazioni comunali;
- Introduzione di metodologie innovative e progetti comuni con le amministrazioni comunali slovene;
- Organizzazione di manifestazioni e scambi in campo culturale e sportivo;
- Celebrazione della entrata della Slovenia nella Unione Europea.